Giuria

Mirco Melanco – Presidente di giuria

Mirco Melanco (dams Università di Padova) insegna Cinema del reale e Storia della sceneggiatura ed è responsabile scientifico dei laboratori per la realizzazione di documentari e di sceneggiatura applicata. Dal 1991 ha prodotto oltre 300 tra videosaggi e videotesi negli ambiti dei laboratori di videoscrittura universitari da lui gestiti, ricevendo numerosi premi e tre menzioni onorarie dai Presidenti della Repubblica Italiana Oscar Luigi Scalfaro e Giorgio Napolitano. Dal 1990 si interessa di scrittura di cinematografica e storia degli sceneggiatori italiani (L’anticonformismo intelligente di Rodolfo Sonego, 2010), di cinema come fonte di Storia, di paesaggio antropomorfico nel cinema (Paesaggi Passaggi Passioni. Come il cinema italiano ha raccontato le trasformazioni del paesaggio dal sonoro a oggi, 2005), di cinema indipendente americano (Andy Warhol il cinema della vana vita, 2006), di cinema e politica, di studi basati su macro campioni filmici e di micro storie del cinema. Il penultimo suo libro “Cinema tra contaminazioni del reale e politica” fa parte del progetto di ricerca di sviluppo dipartimentale (2018-2022) “Traveling Identities”, insieme alla monografia “Il neorealismo di Marcella Pedone: fotografie e filmati di un viaggio identitario nei paesaggi di un'Italia perduta” (testo scritto a quattro mani con Romina Zanon, Casadei Libri, Padova 2020). Come sceneggiatore e regista ha realizzato una ventina di documentari premiati in vari festival, oltre a numerose videoinstallazioni (circa un ottantina) per mostre nazionali e internazionali.

Luca Pataro

Luca Pataro (1993, Italia), si è diplomato alla Scuola Nazionale di Cinema Indipendente di Firenze nel 2015. Ha iniziato a lavorare nell'industria cinematografica come assistente di produzione del lungometraggio Loro diretto dal premio Oscar del  Paolo Sorrentino. Dopo questa esperienza è stato produttore di diversi spot pubblicitari e video musicali per la società bolognese OwlCaveFilm. Dal 2018 alla metà del 2019 ha lavorato come assistente del produttore di Jolefilm. In quel periodo, Jolefilm ha prodotto il cortometraggio "Oltre al fiumi" finanziato da Siae dove ha lavorato come Direttore di Produzione e il lungometraggio Effetto Domino, in concorso alla 76. Mostra del Cinema di Venezia. Ha supervisionato il budget e i diversi aspetti finanziari dei vari progetti. È stato produttore esecutivo e line producer del documentario Movida diretto da Alessandro Padovani, finanziato da Mibact e Miur vincitore del SalinaDocFest. Nel 2019 ha lavorato nel reparto di produzione nella serie "We are who we Are" diretto da Luca Guadagnino e prodotto da HBO e SKY Atlantic. Nel 2020 è stato selezionato come uno degli 8 produttori emergenti da Biennale College cinema, nel 2021 ha continuato a lavorare sui set nazionali e internazionali come "Mission impossibile 7".

Maria Conte

Laureata in Antropologia culturale, si è parallelamente formata nel campo della fotografia e del documentario. La sua mission è quella di indagare tematiche ambientali, geografiche e antropologiche attraverso lo strumento audiovisivo, con particolare interesse verso la relazione tra uomo e territorio. Con questo intento realizza i cortometraggi Percorsi Umidi (2016), Terre di Mezzo (2018) e Dove Nuotano i Caprioli (2018), che sviluppa poi nell’omonimo lungometraggio documentario (2021).